Rete civica del comune di Sora, notizie dall'Amministrazione Comunale.
Città di Sora

Carnello: tutto pronto per la kermesse “Aria di Natale”

Parte ancora da Carnello una proposta efficace ed intelligente per il prossimo Natale. “Cercasi fornai disperatamente”. E’ il refrain, il motivo conduttore, di tutte le ricerche, gli studi e gli approfondimenti sulla situazione socio – economica – occupazionale, riferiti al problema dei giovani che non trovano lavoro. Un modo come un altro per dire che nessuno impara più il mestiere, ma tutti pretendono di lavorare senza “saper fare”.
Eccola la parola magica del nostro Natale, spiega il presidente dell’Officina della Cultura, Pietro Salvatore, della “nostra” Aria di Natale: il saper fare appunto! Ma il nostro mercatino ha la pretesa di essere un po’ più di una semplice vetrina di prodotti artigianali per le imminenti festività natalizie. Ormai da anni il tentativo è quello di recuperare la cultura del saper fare italiano; vogliamo indicare, soprattutto ai giovani in cerca non solo di una prima occupazione, ma di una vera e propria vocazione, che il nostro “Bel Paese” è la patria di chi sa fare con le mani ciò che la testa e il cuore sono capaci di dettare. Alla base del “Made in Italy”, c’è tutto questo e poco altro.

In questo scorcio di terzo millennio non dobbiamo più immaginare l’artigiano relegato nella sua bottega, intento a dare vita a quel pezzo unico che rischia di rimane tale, non già nella sua manifattura, che peraltro è ciò che lo qualifica, ma specialmente nelle quantità, visto che è diventato difficile vendere bene anche solo un pezzo. Gli artigiani del nuovo millennio sono aperti alla globalizzazione e integrati ai più alti livelli tecnologici, “specialisti in camice bianco” del loro settore. Il made in Italy è alla ricerca di panettieri per i forni di Oscar Farinetti, fondatore di “Eataly”, che ha punti vendita dell’agroalimentare italiano in tutto il mondo. Sono quindi l’ambiente in cui viviamo, le esperienze che facciamo, l’educazione che riceviamo, il senso della bellezza e della qualità che respiriamo a rendere noi, come altri popoli, unici. Ecco allora, spiegano ancora dall’Officina della Cultura, che, nel caso italiano, il territorio si rivela una ricchezza inestimabile. Partire da questo presupposto permette una scoperta tanto ovvia quanto illuminante: mettere in circolo la cultura, le arti ed i mestieri “non solo non depaupera nessuno, ma anzi creare dei circoli virtuosi di sapienze che fertilizzino tutti i campi”.

Dunque, è il saper fare la cifra culturale dell’economia italiana dentro e, soprattutto, fuori dei nostri confini. L’Officina della Cultura con “Aria di Natale” vuole regalare un appuntamento che indichi questa direzione, che detti questa “cifra” soprattutto ai giovani del nostro territorio. Appuntamento, allora, a Carnello, in Via Molino, il giorno 8 dicembre, dalle ore 9.00 alle ore 19.00. Per i visitatori dieci ore di suoni, colori, spettacoli, odori, fantasie ed altro ancora; tutto rigorosamente targato “Carnello”. L’evento è patrocinato dai comuni di Arpino, Isola del Liri e Sora.

Share