Rete civica del comune di Sora, notizie dall'Amministrazione Comunale.
Città di Sora

Emergenza neve 2012: il Comune sollecita il trasferimento dei fondi regionali

neve2012Il Comune di Sora è ancora in attesa dei fondi regionali per l’emergenza neve del 2012. A sollecitarne con urgenza l’erogazione sono il Sindaco Ernesto Tersigni e l’Assessore al Bilancio Agostino Di Pucchio che hanno inviato una nota scritta al Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e all’Assessore alle Pari Opportunità, Autonomie locali, Sicurezza Concettina Ciminiello. La somma che la Regione Lazio deve rimborsare alla Città di Sora è pari a €2.506.364,76 come si legge nella precedente richiesta presentata dal Comune di Sora nel marzo 2012.

Dopo ben due anni si attesa il trasferimento di tali fondi è più che mai necessario perché deve essere utilizzato per il pagamento delle ditte private che hanno aiutato l’Amministrazione Comunale nella gestione dell’emergenza neve– spiega il Sindaco TersigniA tale riguardo si rammenta che la nostra città è stata particolarmente provata dalle nevicate del 2012 e senza l’incessante lavoro di ben 26 ditte sarebbe rimasta paralizzata con gravi conseguenze per l’incolumità pubblica”.L’Amministrazione Comunale, come ha già fatto anche l’Anci nei mesi scorsi, torna a sollecitare alla Regione il rimborso per venire incontro alle piccole e medie imprese che oggi versano in un difficile momento di crisi finanziaria. Il Comune, infatti, nonostante i tagli ai trasferimenti erariali, ha già anticipato il 30% sul totale da liquidare alle ditte ma non può sostenere l’anticipazione del restante 70%.

Siamo ormai nel periodo invernale e nel caso di una nuova emergenza neve non potremo contare ancora sulla disponibilità delle ditte del territorio per risolvere situazioni di pericolo e le conseguenze potrebbero essere disastrose – dichiara l’Assessore al Bilancio Agostino Di PucchioPer questo chiediamo al Presidente Zingaretti ed all’Assessore Ciminiello di poterci anticipare almeno una parte dei fondi che spettano al nostro Comune, in attesa che il Dipartimento Nazionale di Protezione Civile trasferisca le somme alla Regione Lazio”.