Rete civica del comune di Sora, notizie dall'Amministrazione Comunale.
Città di Sora

Finanziatamento regionale per il progetto turistico “Optima Sorae… domus… paratur”

museoLa Regione Lazio ha finanziato con un importo di 10.000 euro,  il progetto “Optima  Sorae… domus… paratur”. La somma assegnata al Comune di Sora è la cifra massima prevista dal progetto regionale per i Comuni che rientravano in fascia G. Il nostro Ente parteciperà con un impegno economico di euro 1.500,  per un importo totale di euro 11.500.

Il progetto “Optima  Sorae… domus… paratur” prende spunto dall’interessante tesi di laurea dalla dottoressa Maria Crivello ed è stato fortemente voluto dal Direttore del Museo della Media Valle Del Liri di Sora, Manuela Cerqua, a cui vanno i ringraziamenti del Sindaco di Sora Ernesto Tersigni e dell’Assessore alla Cultura Andrea Petricca.

Finalizzato alla creazione ed alla promozione di percorsi di interesse turistico, anche mediante la produzione di supporti informativi di vario tipo, il progetto si propone come principale obiettivo la valorizzazione del patrimonio culturale, artistico e monumentale della Città. Per valorizzazione s’intendono, secondo la definizione del codice dei Beni Culturali e del paesaggio, tutte quelle attività dirette a promuovere la conoscenza del patrimonio culturale e ad assicurare le migliori condizioni di utilizzazione e fruizione pubblica del patrimonio stesso.

Gli interventi e le iniziative utili a perseguire il raggiungimento degli obiettivi prefissati sono sintetizzati in diversi punti :

–          Creazione di itinerari turistici con allestimenti di pannelli e punti informativi presso i siti di interesse;

–          Inserimento in ogni tappa, di un testo descrittivo e di una sintesi storica del bene (anche mediante l’inserimento di piante e fotografie dell’epoca);

–          Inserimento, in ogni tappa, di una mappa di facile lettura grazie all’utilizzo di simboli e colori di immediata percezione e dotata di legenda esplicativa, che oltre a localizzare il sito rimandi facilmente agli altri punti di interesse, dando la possibilità di scegliere tra i percorsi tematici preposti;

–          Creazione di percorsi tematici identificativi in mappa e sugli stessi pannelli da loghi e colori diversi;

–          Definizione di un sistema  integrato interamente accessibile anche per i visitatori stranieri (attraverso il bilinguismo) e per gli utenti diversamente abili  attraverso l’abbattimento delle barriere architettoniche e testi in braille per i non vedenti;

–          Miglioramento dei servizi oltre che attraverso i pannelli informativi, anche attraverso la distribuzione di materiale informativo ( brochure, depliant, etc. ) .

La prima fase del progetto prevede la creazione di tre itinerari turistici:

1)      Il percorso delle  chiese di Sora, che partirà dall’Abbazia di San Domenico e si svilupperà attraverso le seguenti chiese Santa Maria Assunta, Santa Restituta, San Francesco, Santo Spirito, San Bartolomeo Apostolo, San Giovanni e San Silvestro, S. Rocco, Santa Maria Degli angeli, Sant’Antonio Abate e la Madonna Delle Grazie.

2)      Il percorso turistico, che toccherà  luoghi importantissimi della nostra città a partire dal Collegio Dei Gesuiti, Il Convento dei Minori Conventuali, il borgo medioevale di Cancèglie, ed il borgo medioevale di San Rocco.

3)      Il percorso archeologico che inizia idealmente dal museo della media Valle Del Liri per proseguire attraverso le vie della città dove sono situati i siti romano e tardo-antichi di San Lorenzo e Piazza Annunziata fino al più importante monumento della colonia romana di Sora rappresentato dal Tempio di IV sec. a.C. conservato sotto la cattedrale della nostra città.  Il percorso prosegue con il tratto  archeo-tracking sul Monte San Casto. Partendo dalle pendici con il santuario Rupestre di Silvano, i resti della Cinta Muraria ed infine il Castello.

I suddetti itinerari saranno indicati su una mappa, riportata su un  pannello di “ benvenuto” e di invito alla visita della città, con sintetiche ed essenziali notizie di carattere generale sulla storia di Sora. Il pannello sarà replicato in cinque copie e posto in tutti i punti di ingresso alla città: Largo San Domenico, Largo San Lorenzo/parco Valente, Piazza Indipendenza/ parco Santa Chiara, S. Giuliano, Piazza Esedra/piazza Garibaldi.

Share