Rete civica del comune di Sora, notizie dall'Amministrazione Comunale.
Città di Sora

Giorno della Memoria

giornomemoriaIl Comune di Sora si prepara a celebrare solennemente il “Giorno della Memoria”, in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico. La Repubblica italiana riconosce nel 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, il “Giorno della Memoria“, al fine di ricordare la Shoah, le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.

Il programma delle celebrazioni è stato promosso dal Sindaco Ernesto Tersigni e dall’Assessore alle Politiche Culturali Andrea Petricca. Lunedì 27 gennaio, alle ore 11.00, presso la Sala Consiliare del Palazzo Comunale, si terrà l’incontro con l’autore Mario Avagliano che presenterà il libro “Di pura razza italiana. L’Italia “ariana” di fronte alle leggi razziali”, scritto insieme a Marco Palmieri.

Per restituirci un’immagine quanto più veritiera possibile dell’atteggiamento della popolazione di fronte alla persecuzione dei connazionali ebrei, i due autori hanno compiuto una ricognizione di un’enorme mole di fonti (diari, lettere, carteggi burocratici e rapporti dei fiduciari della polizia politica, del Minculpop e del Pnf) dal 1938 al 1943. Ne è emersa una microstoria che narra un «altro Paese», fatto di persecutori (i funzionari di Stato), di agit-prop (i giornalisti e gli intellettuali che prestarono le loro firme), di delatori (per convinzione o convenienza), di spettatori (gli indifferenti) e di semplici sciacalli che approfittarono delle leggi per appropriarsi dei beni e le aziende degli ebrei. Rari i casi di opposizione e di solidarietà, per lo più confinati nella sfera privata. Complessivamente in quegli anni bui milioni di persone si scoprirono di pura razza italiana e i provvedimenti razziali riscossero il consenso maggioritario della popolazione.

Ad arricchire la cerimonia la presenza della violinista Simona Reale che proporrà emozionanti momenti musicali. Sarà Tonino Bernardelli a moderare l’incontro e a leggere alcuni brani tratti dal libro di Avagliano.

Alla Giornata della Memoria abbiamo invitato le classi degli istituti superiori della città di Sora, oltre naturalmente alle Autorità civili, militari e religiose – spiegano il Sindaco Tersigni e l’Assessore PetriccaSensibilizzare i giovani sul tema della Shoah deve essere un obiettivo primario per tutte le Istituzioni. Il valore della “memoria” consente di guardare con occhi nuovi al futuro per lavorare costantemente, anche nel presente, all’affermazione della libertà e della democrazia”.