Rete civica del comune di Sora, notizie dall'Amministrazione Comunale.
Città di Sora

POR FESR Lazio 2007/2013 – Attività II.4 – Fase III “Sora Città Fluviale” – Fiume Liris Marco Tullio Cicerone”

SETTORE V LAVORI PUBBLICI E AMBIENTE

Sono in via di ultimazione i lavori relativi al progetto “POR FESR Lazio 2007/2013 – Attività II.4 – Fase III Intervento denominato “Sora Città Fluviale – “Fiume Liris Marco Tullio Cicerone” finalizzati a rendere canoabile un tratto fluviale cittadino.

I lavori hanno avuto inizio il 17 settembre 2014 dopo aver ottenuto tutti i pareri richiesti dagli enti interessati.

Si rammenta che i pareri suddetti sono stati acquisiti interessando singolarmente i medesimi enti. Successivamente alla consegna dei lavori, gli stessi si sono protratti fino al 12/01/2015 quando, il Direttore dei Lavori, con proprio provvedimento, li sospendeva per impossibilità di condurre i lavori in alveo. I lavori nel frattempo sono stati attenzionati dall’Agenzia regionale ARDIS. Con verbale del 12 ottobre 2015 il Direttore dei Lavori ha disposto la ripresa degli stessi anche successivamente all’acquisizione della concessione demaniale sottoscritta dal Sindaco in data 9 ottobre 2015. Allo stato attuale il cantiere presenta la parte mobile della soglia costituita da meccanismo gonfiabile a scudo in acciaio posato in opera. Sono, altresì in corso, i lavori di definizione degli impianti tecnologici e di prossima attuazione i lavori residuali di adeguamento di talune opere in cemento armato come disposto dall’ARDIS e riportato nell’atto concessorio e richiamato (Determinazione n. 14255 del 21/09/2015).

Si ricorda che l’intervento, la cui Direzione dei Lavori è affidata all’Ing. Antonio Sperduti, è stato possibile grazie ai fondi del POR FESR Lazio 2007/2013 – Attività II.4 – Fase III Intervento denominato “Sora Città Fluviale – “Fiume Liris Marco Tullio Cicerone” che finanzia l’iniziativa per € 400.000,00 dei 500.000,00 richiesti.

I lavori sono eseguiti a cura della ditta HYDRO AIR BANK srl con sede a Milano che vanta notevole esperienza nel settore ed ha assicurato l’intervento con tecnologie assolutamente innovative: a riguardo l’aggiudicataria ha curato la progettazione definitiva ed esecutiva dell’opera il cui intervento, supportato da ampie relazioni in atti garantisce anche l’assoluta sicurezza della stessa.

Si ricorda che l’opera è funzionante solo nei periodi estivi (giugno-settembre) e che la parte mobile della soglia è dotata anche di sistemi di controllo direttamente dipendenti dallo stesso livello delle portate del fiume. Si coglie l’occasione per ribadire che l’opera non genera interruzione dei flussi lungo l’asse fluviale interessato e sarà tale da garantire la creazione di un bacino idrico in continuità a quello generato da similare opera esistente al di sotto del “ponte di Napoli.

L’opera, una volta definita, garantirà quindi la canoabilità possibile lungo l’asse fluviale che va dal Ponte “S. Lorenzo” fino all’ubicazione del cantiere in corso. La tratta in questione è all’incirca di 1500 mt.

Si allega galleria fotografica

Share