Rete civica del comune di Sora, notizie dall'Amministrazione Comunale.
Città di Sora

SCUOLA: SORA PROTAGONISTA DEL PROGRAMMA NAZIONALE RAEE@scuola

CONFERENZARAEE@SCUOLA 003Sono i ragazzi delle classi quarte e quinte elementari della Città di Sora i protagonisti del RAEE@scuola, il programma nazionale di comunicazione e sensibilizzazione sulla corretta gestione dei Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche. Il progetto ha preso il via stamani, con la conferenza stampa di presentazione ufficiale delle attività che si è tenuta presso la Sala Convegni della Biblioteca Comunale di Sora. RAEE@scuola è promosso dall’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI) e dal Centro di Coordinamento Raee (CdC RAEE), con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare,  a cura di Ancitel Energia e Ambiente. A Sora è realizzato con il patrocinio dell’Assessorato all’Ambiente e si avvale della collaborazione di Ambiente S.p.A.Il Progetto è stato illustrato dall’Assessore all’Ambiente Maria Paola D’Orazio e da Giuseppe Rinaldi, membro del CdA di Ancitel Energia e Ambiente. Per l’Ambiente S.p.A. erano presenti il Responsabile Servizio Raccolta Differenziata Orlando Pizzuti e Tiziana Franzosa.

Da oggi fino al 19 dicembre gli alunni porteranno da casa i “piccoli RAEE” (PAED, la tipologia di RAEE più difficilmente intercettabile) che in famiglia non vengono più usati, per raccoglierli in appositi contenitori posizionati all’interno delle scuole. I RAEE verranno poi ritirati dagli addetti dell’Ambiente S.p.A. i quali si occuperanno della gestione trasportandoli al centro di raccolta comunale.

Al lavoro che sarà effettuato nelle classi è affiancato un concorso web fotografico. “Fatti una foto RAEE e vinci uno zaino super” è il titolo dell’iniziativa, che mette in palio trentuno zainetti Comix destinati ad altrettanti alunni coinvolti che avranno avuto più fantasia e creatività nel realizzare il ritratto più divertente. Verranno, inoltre, assegnate 17 lavagne interattive multimediali (LIM), una per ogni regione, e donate alla scuola che avrà raccolto il maggior quantitativo RAEE.

Testimonial d’eccezione di questo progetto è uno dei personaggi del mondo dello spettacolo più amato da grandi e bambini: BAZ, il comico della trasmissione Colorado Cafè, entrato recentemente fra i dieci personaggi con più fan su Facebook.

Sono orgogliosa che la candidatura della città di Sora sia stata accettata all’interno del Progetto RAEE@Scuola perché il nostro Comune ha sempre improntato la sua azione alla tutela dell’ambiente, una delle principali responsabilità degli enti locali e della quale noi amministratori siamo chiamati a rispondere con trasparenza alla popolazione – ha detto in conferenza stampa l’Assessore all’Ambiente Maria Paola D’Orazio – Il Progetto RAEE@Scuola è un mezzo efficace per puntare l’attenzione dei più giovani sull’importanza del corretto smaltimento dei rifiuti. La rilevanza della progettualità è stata colta appieno anche dai dirigenti scolastici dei nostri istituti che sono entusiasti dell’iniziativa. RAEE@Scuola ci offre lo spunto per riflettere insieme ai nostri ragazzi sull’impatto dei loro stili di vita e dei loro consumi sull’ambiente (produzione rifiuti) e sui cambiamenti climatici”.

Piena soddisfazione per la progettualità è stata espressa anche da Giuseppe Rinaldi, membro del CdA di Ancitel Energia e Ambiente: “I RAEE sono riciclabili fino al 98% e vorremmo che questo messaggio sia veicolato proprio dai bambini nelle loro famiglie. I ragazzi devono fare un doppio lavoro: raccogliere a scuola il maggior numero di RAEE e apprendere i concetti di corretto smaltimento dei rifiuti per proseguire a casa la sensibilizzazione sul tema verso genitori e fratelli. L’obiettivo è raggiungere in Italia i livelli di raccolta differenziata previsti dall’Ue. RAEE@SCUOLA è un progetto sperimentale i cui risultati saranno resi noti a marzo 2014 ma nulla vieta che, se gli esiti saranno positivi, possa diventare una nuova modalità di raccolta con contenitori fissi nelle scuole e in altri luoghi pubblici”.