Rete civica del comune di Sora, notizie dall'Amministrazione Comunale.
Città di Sora

VI Concorso L. Polsinelli: la premiazione

cerimoniaSi è tenuta stamani presso la Sala Consiliare del Comune di Sora la cerimonia di premiazione della VI Edizione del Concorso “Luca Polsinelli: pensieri, colori e note per raccontare la pace”.

Il concorso, rivolto alle scuole sorane di ogni ordine e gradoè promosso dall’Amministrazione Comunale per ricordare la figura del giovane alpino sorano caduto nel 2006 in Afghanistan, nel corso di un vile attentato terroristico.

Numerosissima la platea arricchita dalla presenza delle autorità civili e militari, dei dirigenti scolastici, degli insegnanti e degli alunni degli istituti premiati.

La cerimonia si è aperta con gli interventi istituzionali delle autorità. Hanno preso la parola, per il Comune di Sora, il Presidente del Consiglio Comunale Giacomo Iula ed il Vice Sindaco Vittorio Di Carlo. Ha portato i suoi personali saluti alla platea il Vescovo della Diocesi di Sora Aquino Pontecorvo Mons. Gerardo Antonazzo per la prima volta ospite dell’Amministrazione Comunale. La parola è andata anche al Tenente Colonnello Marcello Orsi, comandante di battaglione del IX Rgt. Alpini de L’Aquila al quale Luca Polsinelli era assegnato.

Quindi, si è passati alla fase di premiazione vera e propria, presentata dalla giornalista Ilaria Paolisso e introdotta dal Presidente della Giuria il Prof. Egidio Paolucci che ha spiegato le modalità di giudizio utilizzate dalla commissione valutatrice. Altissima la qualità della giuria composta dal Prof. Egidio Paolucci, nella veste di Presidente, dal Preside Claudio Basile, dalla Prof.ssa Diana Carnevale e dal Prof. Gianni Venditti. Visto lo spessore e la particolarità dei lavori presentati la giuria ha deciso di assegnare, oltre ai primi premi, anche delle menzioni speciali ad alcuni elaborati meritevoli. Queste le menzioni assegnate:

  • I MENZIONE

Scuola secondaria di 1° grado “E. Facchini”, classe 2^ F, alunna Ilaria Tatangelo

MOTIVAZIONE FORMALE e CONTENUTISTICA

Nella grafica, nei colori, nel simbolo e nei versi si coglie la leggerezza e la soavità di una percezione fresca ed autentica che semplifica ed essenzializza il contesto.

  • II MENZIONE

Scuola secondaria di 1° grado “E. Facchini”, classe 3^ F, alunno Piero Martucci

MOTIVAZIONE FORMALE e CONTENUTISTICA

In questo componimento, ancora una volta, la metafora del fiore testimonia la vita a cui l’immagine della perla aggiunge forza, valore e purezza. Si menziona per i messaggi evocati attraverso le parole, i versi e i simboli grafici.

  • III MENZIONE

Scuola Secondaria di 1° grado “E. Facchini”, classe 3^ F, Alunno Davide Ferri

MOTIVAZIONE FORMALE e CONTENUTISTICA

Questo elaborato viene menzionato per il valore che i versi danno al presente come momento utile e unico, a noi donato, per un’azione consapevole e responsabile. Un verbo ricorrente indica ed esorta, con la voce di un bambino,un orientamento programmatico propositivo.

  • IV MENZIONE

Scuola secondaria di 1° grado “G. Rosati”classe 2^ A

MOTIVAZIONE FORMALE e CONTENUTISTICA

Si menziona per il messaggio educativo dei contenuti. Una visione semplice ed essenziale coglie e rappresenta nella quotidianità dei gesti e dei comportamenti relazionali il cuore germinativo di una missione radicale di pace ed amore. Efficace l’insieme figurativo e cromatico.

  • V MENZIONE

Scuola Primaria di Valleradice – ex classe V

MOTIVAZIONE FORMALE e CONTENUTISTICA

per le loro pregevoli COMPOSIZIONI POETICHE e per le originali ILLUSTRAZIONI.

Questi i vincitori delle varie sezioni in concorso:

SEZIONE SCUOLA PRIMARIA – Ambito ARTI FIGURATIVE e tecniche varie

CLASSI ex V A – ex VB – SCUOLA ‘ ACHILLE LAURI’ – ISTITUTO COMPRENSIVO n.3 – Docenti Maria Gabriella Di Pede, Marina Folcarelli, Gabriele Anne Marie, Maria Maddalena Barone, Ottavia Taglione, Beatrice Morelli, Katia Cinelli.

MOTIVAZIONE FORMALE e CONTENUTISTICA

L’elaborato consiste in un ALBUM articolato in una INTRODUZIONE, in cui si esprime la storia affettiva e didattica che ha accompagnato l’intero PROGETTO pluriennale – dal 2007 – dell’ adesione al CONCORSO, entrando gradualmente “in confidenza…quasi come un fratello maggiore” con LUCA, tanto da “ considerarlo uno di noi … uno di famiglia”. Quindi la scelta di scriverGli e inviarGli “le nostre piccole lettere tutte indirizzate a: Luca Polsinelli… via del cielo”. Seguono le 23 lettere dei singoli alunni, tutte originali e genuine, che esprimono emozioni e sentimenti diversi, evocando il sacrificio supremo del Maresciallo Capo degli Alpini a Kabul. L’ album si conclude con una serie di fotografie che raccontano efficacemente le sequenze del lavoro didattico degli alunni fino all’approntamento e al lancio dello STRISCIONE – AQUILONE a LUCA POLSINELLI indirizzo ‘VIA del CIELO’. Tutto infine è documentato da un interessante DVD, allegato all’ALBUM.

SEZIONE SCUOLA PRIMARIA – Ambito LETTERARIO

CLASSE V – SCUOLA ‘SELVA’ – ISTITUTO COMPRENSIVO n. 2

Docente Anna Tomassi

MOTIVAZIONE FORMALE E CONTENUTISTICA

La tematica è svolta in 27 elaborazioni di testi di prosa, poesie e illustrazioni raccolte in un FASCICOLO recante un frontespizio colorato con motivi floreali in rilievo e l’intitolazione: E’ SBOCCIATA LA PACE! Si segnalano espressioni molto spontanee e personalizzate, che esaltano il SACRIFICIO di LUCA nel costante richiamo ai valori della PACE, della LIBERTA’, della COSTITUZIONE. Significative le appropriate citazioni di PAOLO VI, IGNAZIO SILONE, LI TIEN MIN. E, infine, le rappresentazioni arboree della PACE e della LIBERTA’, da cui si diramano fioriture di preziosi doni della gioia, rispetto, collaborazione, giustizia, gentilezza…

SEZIONE SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO – Ambito LETTERARIO

Classe 3^F – Scuola Secondaria di I grado “E. Facchini” – ISTITUTO COMPRENSIVO 3 – Prof.ssa Sonia Miele

MOTIVAZIONE FORMALE E CONTENUTISTICA

Il componimento in versi a rima baciata raccoglie il significato tematico con aderenza metaforica. La cura rilevata dal supporto cartaceo e dai simboli grafici sostanzia il contenuto poetico e l’originalità dell’elaborato.

SEZIONE SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

Ambito ARTI FIGURATIVE e tecniche varie

Scuola secondaria di primo grado “G. Rosati”- classe 2^ C – ISTITUTO COMPRENSIVO I – Prof.ssa Rosanna Conti

MOTIVAZIONE FORMALE E CONTENUTISTICA

Il lavoro è premiato per la composizione e l’integrazione degli elementi simbolici grafici e pittorici corrispondenti al tema richiesto. Anche l’assemblaggio figurativo tratteggia, colloca e circoscrive l’area rappresentata restituendo al lettore una percezione visiva immediata dei significati.

SEZIONE SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO – AMBITO MUSICALE

Scuola Secondaria di I grado “E. Facchini” – Alunne Elisa Venditti classe III D, Kiara Lancia – classe III B – Prof. Donato Cedrone

Titolo del brano: DOLCE MELODIA

MOTIVAZIONE FORMALE E CONTENUTISTICA

Il componimento, strutturato in 16 misure, è corretto ed equilibrato nella forma. Si sviluppa su una linea melodica semplice e coerente che sottende un’armonia sufficientemente varia, modulante e, di conseguenza, gradevole.

Le note iniziali suscitano sentimenti di serenità, dolcezza e amore come in una ninna nanna mentre, nella seconda parte, la melodia, snodandosi nel più ampio spazio di un’ottava, coinvolge l’intera gamma dei suoni naturali che, in piena collaborazione tra loro, danno un senso compiuto al tutto evocando messaggi di fiducia e di pace.

SEZIONE SCUOLA PRIMARIA- AMBITO MUSICALE

Alunni Filippo Florio, Dany Mattacchione – classe V B – Scuola Primaria “Achille Lauri” – Docenti Ornella Facchini e Graziella Proietti

Titolo del brano: GRAZIE LUCA

MOTIVAZIONE FORMALE E CONTENUTISTICA

Il brano, sotto forma di canzone bipartita, strofa-ritornello, rivela una naturale consequenzialità nelle sue parti essenziali: frasi e periodi. La melodia, semplice e facilmente ripetibile, è costruita, in prevalenza, su un insieme di 5/6 suoni congiunti discendenti ed è sorretta da uno standard ritmico-armonico di quattro accordi ad essa giustapposti e adeguatamente collegati. La reiterazione degli elementi melodici ed armonici sottolinea e rinforza opportunamente la vibrante istanza di gioia , serenità e pace presente nel testo poetico culminante in un triplice sincero e fiducioso “GRAZIE LUCA”.

SEZIONE SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO – AMBITO LETTERARIO

Alunna Selene Bruni – classe III F – Istituto Superiore “L. Einaudi” – Prof.ssa Laura Capobianco.

MOTIVAZIONE FORMALE E CONTENUTISTICA

Selene Bruni si ispira alla foto posta sulla tomba di Luca Polsinelli e comprende quanto sia importante essere testimoni di solidarietà e di pace anche oltre i confini della propria terra. Di fronte all’amarezza per la morte innocente e prematura ella scrive: “Sorrido, perché capisco che il non girare la testa di fronte alla sofferenze è ciò che di più bello possa esistere soprattutto per non dimenticare che ci chiede disperatamente aiuto”.

Il premio Famiglia Polsinelli è andato alla Classe 3^F – Scuola Secondaria di I grado “E. Facchini” – ISTITUTO COMPRENSIVO 3, autrice della poesia “Come un girasole”. A consegnare il riconoscimento agli alunni sono stati la Signora Teresa ed il Signor Emilio, genitori del giovane caduto. Questa la motivazione del premio: “Il componimento unisce con sensibilità le parole pace, amore, coraggio, uguaglianza, fratellanza articolandole intorno all’immagine di un fiore, elemento che richiede impegno e cure per la sua sopravvivenza, così come responsabilità e costanza richiede la ricerca e la diffusione della pace e della libertà nel mondo. La metafora del girasole, fiore a tinte calde e brillanti, ci ha trascinati con delicatezza in uno scenario di calma e serenità nel quale, solitario, un fiore diviene specchio, con le sue sfumature, di quella società multietnica in cui ha operato Luca durante la sua missione di soldato. I petali sono sì diversi, come ogni singolo individuo, ma sono vicini, monito questo a trovare insieme il modo di superare “l’altro” per imparare ad essere uguali nella ricerca della pace e della solidarietà tra i popoli. Questo è il messaggio che Luca e la sua scelta di vita hanno voluto veicolare: trattare con amore ogni singolo individuo, annaffiare ogni giorno con il nostro operato il fiore della democrazia per far sì che resti vivo, coltivare “con coraggio” la pace per superare le ingiustizie sociali. Il nostro grazie va ai piccoli autori che hanno saputo disegnare con le parole il messaggio consegnatoci dal nostro amato Luca”.

Share