Rete civica del comune di Sora, notizie dall'Amministrazione Comunale.
Città di Sora

“I Volsci e il loro territorio”:il 18 aprile la presentazione del nuovo libro di Massimiliano Mancini

locandinaVolsciAvvincente come un romanzo e scientificamente documentato come un saggio. Questi i punti di forza del volume “I Volsci e il loro territorio”, ultima “fatica” letteraria di Massimiliano Mancini che svela la storia ed i misteri del popolo italico che, più di ogni altro, ha minacciato il destino di Roma.

Il volume sarà presentato ufficialmente sabato 18 aprile, alle ore 16.30, presso la Sala Conferenze del Museo Civico della Media Valle del Liri. L’evento rientra nel calendario degli incontri culturali organizzati dalla Dott.ssa Manuela Cerqua, brillante Direttore Scientifico della struttura museale sorana.

Massimiliano Mancini, intervistato dalla giornalista Ilaria Paolisso, illustrerà compiutamente il suo saggio che vuole fornire una visione d’insieme dei Volsci e del territorio del Lazio antico, affrontando anche le vicende degli Ernici, Etruschi e Siculi. L’approccio all’argomento è multidisciplinare, trattando aspetti non solo storici ma anche geografici, sociologici e giuridici, con rigore scientifico e con un linguaggio giornalistico accessibile a tutti.

Massimiliano Mancini, saggista e docente, di formazione giuridica e psicologica, è cultore della materia presso “La Sapienza” Università di Roma.

Appassionato di storia e di scienze sociali in genere, ha scritto su testi universitari di psicologia giuridica: Gli Abusi in Il dado imperfetto. Fattori di rischio e manifestazioni di disagio nel ciclo vitale, Kappa 2010; Modelli di intervento sugli abusi in Il lessico della salute: metodologie e tecniche per la prevenzione del disagio, Kappa 2010. Inoltre ha pubblicato anche testi tecnici e manuali in formato textbook (Apple iBookStore) ed ebook.

Ha iniziato la collana “Historia”, dedicata alla storia dei popoli e degli eventi più misteriosi della storia Italiana, con il suo primo saggio “I Volsci e il loro territorio” e, inoltre, la rivista monografica “Historia Italica”, distribuita gratuitamente.

 

Share