Rete civica del comune di Sora, notizie dall'Amministrazione Comunale.
Città di Sora

Mostra “Vittorio De Sica”, on-line la pagina facebook della kermesse

Nasce la pagina facebook ufficiale della Mostra D’Arte Cinematografica “Vittorio De Sica”, un ampio contenitore incentrato sui giovani ma che, al tempo stesso, è capace di coinvolgere tutte le fasce d’età: un momento di dialettica e confronto che pone specularmente di fronte varie generazioni che nella realtà comunicano poco e non si scambiano idee ed opinioni.
Grazie al Cinema ed al suo potere di creare ponti, di far sognare e riflettere, le tematiche dell’emarginazione sociale, del disagio giovanile, dell’emigrazione saranno declinate secondo punti di vista diversi ed analizzate all’interno di più realtà.

In tale ottica la Mostra si propone di innestare un circolo virtuoso che faccia perno sulla “settima arte”, il Cinema, con tangibili ricadute per la città di Sora, sia a livello di immagine che di qualità dell’offerta culturale.
Sviluppare la cultura cinematografica mediante il coinvolgimento attivo dei giovani, delle istituzioni scolastiche e sociali presenti sul territorio è tappa ineludibile in questo percorso.
Ne consegue quindi che sarà centrale in tutte le varie attività stimolare la creatività dei ragazzi e nello stesso tempo facilitare la gestazione e realizzazione delle loro idee all’interno della Mostra.
Le principali linee di intervento sono:
 Incentivare i giovani e le loro potenzialità creative ed artistiche.
 Organizzare dibattiti sulle tendenze dell’industria audiovisiva sugli approcci emergenti e sulle nuove metodologie di lavoro.
 Promuovere e valorizzare la città di Sora e la Provincia di Frosinone.

Tale ambizioso obiettivo richiede nello specifico di sviluppare e promuovere con una strategia a 360° il cinema, con una serie di manifestazioni dislocate nel corso dei mesi mediante :
 Eventi (convegni, teatro, musica, danza, proiezioni ecc.)
 Iniziative di educazione e sensibilizzazione sulla cultura cinematografica, con particolare attenzione sull’uso delle nuove tecnologie.
 Azioni integrate esaltando il ruolo pedagogico del cinema e con l’utilizzo degli strumenti audiovisivi si rafforza il contrasto al disagio sociale, alla marginalizzazione e si valorizza la creatività presente nella provincia.

STRUTTURA

La Mostra si svilupperà durante tutto l’anno con :

 Incontri: sono previsti incontri con attori, personalità del cinema, dello spettacolo ed interpreti del teatro.

 Laboratori (seminari, workshop, lezioni): tenuti da esperti della cinematografia, sarà possibile partecipare gratuitamente. Al fine di permettere ai neofiti ed agli appassionati di cimentarsi nel cinema sarà possibile partecipare a laboratori di riprese e
montaggio.

Concorso: Nel corso dell’evento saranno presentate opere in concorso e fuori concorso nelle seguenti macro categorie:

Corto e Medio Metraggio
(Il Cortometraggio un’opera della durata non superiore ai 19 minuti)
(Il Medio Metraggio un’opera della durata non superiore ai 59 minuti)

Documentario

A conclusione del Concorso verranno assegnati premi nelle seguenti categorie:
Miglior Cortometraggio (o Mediometraggio)
Miglior Documentario
Menzione Speciale: Miglior Regia
Menzione Speciale: Miglior Attore e Miglior Attrice
Menzione Speciale: Migliore Fotografia
Menzione Speciale: Migliore Sceneggiatura
Menzione Speciale: Migliore Montaggio
Menzione Speciale: Migliore Colonna Sonora originale

Le proiezioni: momento di aggregazione e di formazione, saranno proiettati all’aperto e gratuitamente, successivamente all’evento principale, anche film, documentari ed opere che hanno un legame storico ed artistico con la Città e la Provincia.

Il Teatro: storicamente il cinema comprime gli spazi ed il tempo per fotografare l’azione e trasmettere i frammenti di un momento, mentre il teatro predilige gli impulsi della mente e la trasposizione all’esterno dei meccanismi interni dell’animo. Sulla base di questi differenti approcci, il rapporto tra cinema e teatro e le dinamiche che ne scaturiscono, più che come una dicotomia tra arti, potrebbe invece dischiudere possibilità artistiche nuove, compenetrando, fondendo ed innovando tra loro i due diversi canovacci narrativi e descrittivi.
Grande spazio sarà offerto alle compagnie teatrali presenti sul territorio che arricchiranno con le loro interpretazioni le serate con un calendario ricco e variegato.

La Danza: la danza è uno degli elementi che per prima si è imposto nel linguaggio cinematografico e nella storia del cinema già dai primi del 900. Un connubio quasi naturale tra due straordinarie forme espressive, che permette al cinema di valorizzare la sua smisurata libertà di espressione.
Alla danza si offre l’opportunità di fondersi ed armonizzarsi con il filo narrativo del film. Saranno messe in scena dalle Insegnanti delle scuole di danza originali coreografie oltre alle esibizioni di grandi artisti che saranno ospiti della Kermesse.

La Musica: La Musica quale componente fondamentale, irrinunciabile e caratterizzante (si pensi ad esempio all’importanza della Musica non solo nel sottolineare e sollecitare l’emozione ma anche nel dettare i tempi del montaggio). Punto di partenza saranno le iconiche partiture del Maestro John Williams, capace di imprimere con le sue musiche una forte riconoscibilità ai film. Poi si volgerà lo sguardo in Italia con un excursus che descriverà autori come Piero Piccioni, Nicola Piovani, Armando Trovaioli, fino ad Ennio Morricone, recentemente vincitore del Premio Oscar per le musiche del film di Quentin Tarantino “The Hateful Eight”. A cornice di questo percorso le eccellenze della musica Sorana distintesi a livello internazionale e artisti di chiara fama.

Share